Via libera dell’Ema al Remdesivir

Il comitato per i medicinali per uso umano dell’Agenzia europea per il farmaco (Chmp) ha raccomandato di concedere un’autorizzazione all’immissione in commercio condizionata a Veklury (remdesivir) per il trattamento di Covid-19 in adulti e adolescenti di età pari o superiore a 12 anni con polmonite che richiedono ossigeno supplementare. Remdesivir è dunque il primo medicinale contro Covid-19 ad essere raccomandato per l’autorizzazione nell’Unione europea.

In una nota, l’Ema scrive: “I dati su remdesivir sono stati valutati in un tempo eccezionalmente breve attraverso una procedura di revisione continua, un approccio utilizzato dall’Ema durante le emergenze di sanità pubblica per valutare i dati non appena disponibili”. Dal 30 aprile 2020, il Chmp ha iniziato a valutare i dati sulla qualità e sulla produzione, i dati non clinici, i dati clinici preliminari e i dati di sicurezza a sostegno dei programmi di uso compassionevole, con largo anticipo rispetto alla presentazione della domanda di autorizzazione all’immissione in commercio il 5 giugno.