Pancia Gonfia

Il gonfiore addominale è un disturbo molto comune, provocato da una molteplicità di fattori, come un’alimentazione poco equilibrata, una scarsa idratazione e l’abuso di alcolici. Spesso la pancia gonfia si accompagna ai periodi delle festività natalizie, in cui ritrovi con parenti e amici e cene di lavoro comportano un cambiamento nelle abitudini alimentari. Per quanto si tratti di un periodo limitato, i disturbi provocati da una scorretta alimentazione possono creare disagio e malessere fisico: mettere in atto alcune facili accortezze può aiutare a vivere meglio le feste.

Escludendo una causa patologica, comprese le intolleranze a lattosio e glutine, il primo passo è semplice ma spesso sottovalutato: si deve mangiare lentamente masticando a lungo. Tutti lo sanno ma pochi lo mettono in pratica. Un altro consiglio importante è evitare di saltare i pasti, perché in questi casi, inevitabilmente, si tende a recuperare esagerando nel pasto successivo, spesso quello serale, momento in cui invece i fabbisogni energetici sono più bassi e la digestione è più lenta. Inutile anche digiunare in vista di una grande festa: l’apparato digerente, infatti, deve comunque fare un lavoro superiore alla norma che lo sovraccarica e lo affatica. La pancia gonfia è favorita inoltre dall’aria ingerita con le bevande frizzanti o con i cibi che la inglobano, come i frullati e la panna montata. Molti pazienti presentano meteorismo se consumano la frutta a fine pasto: spesso si consiglia infatti di assumerla come spuntino proprio per ridurre la fermentazione degli zuccheri. Molto utile, infine, è evitare la sedentarietà: una semplice camminata aiuta la peristalsi dell’apparato digerente e riduce il meteorismo.